Can I take a picture of you?

Le posso scattare una foto? E subito in posa davanti a quell’obbiettivo sempre voglioso.
Un mio grazie sincero correlato da un sorriso, poi ognuno per la propria strada.
Perfetti sconosciuti che attirano la mia attenzione, catturano le mie lucide pupille qualche istante - giusto il tempo d'un click, talvolta rubato a loro insaputa - per poi dileguarsi tra la folla, in corsa verso chissà dove e perché. A continuare di vivere le proprie vite, un passo alla volta ed uno dopo l’altro.
Hai notato quanti colori? Facciamo che sia carnevale tutti i giorni, almeno qui, almeno per strada, su quest’asfalto che il sole si consola a far ribollire. Su queste strade che catturano milioni di passi indemoniati e tutti in corsa contro il tempo, troppo veloci rispetto ai miei, così lenti da urtarli puntualmente questi passanti, uno ogni dieci passi, chiedergli scusa, guardarli dritti in faccia per poi, in quel decimo di secondo, trovare il coraggio di chiedergli: “Le posso scattare una foto?”.

#NewYorkExperience (Chapter 2)



Pages