Alta Roma • Da Gaultier a Puglisi. Sognando l’internazionalità e i fasti d’un tempo.

Alla domanda - stantia/scontata potreste dire voi - "Perché gli stilisti italiani preferiscono Parigi a Roma?" , Silvia Venturini Fendi rispose: "Perché a differenza di Roma è una piazza molto internazionale, ma noi  stiamo lavorando per tornare a ricoprire un ruolo importante. Le polemiche le lasciamo da parte...".

Era l'estate 2011, quando al termine di una delle sfilate di Alta Roma accettò di concedermi una breve intervista.
Proprio nei giorni in cui l'allora Presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, si scagliò contro gli organizzatori e Alta Roma tutta. Il motivo del conflitto nacque
dalla volontà della Regione Lazio di negare ad AltaRoma la propria quota di partecipazione (per un ammontare di 600.696 euro) perché tenuti all'oscuro di calendario e progetti.
A seguire poi le dimissioni di Sandro Castro, l'allora vicepresidente e consigliere d'amministrazione. Dimissioni che gettarono ulteriore sconforto e preoccupazione.
Sono trascorsi due anni da quei giorni infuocati di polemiche.
Due anni, tre nuove edizioni e molteplici iniziative ed eventi (collaterali e non) che hanno in tutti i modi cercato di riposizionare la Città eterna tra le piazze di maggiore lustro per quanto riguarda l'alta moda.
Di una cosa bisogna darle atto. Quest'edizione sarà, a giudicare dal calendario, decisamente più internazionale, almeno rispetto alla precedente.
Grazie anche - e soprattutto - alla presenza di Jean Paul Gaultier che, per la prima volta a Roma, sfilerà con un estratto di capi iconici dal titolo Le Parisienne. Siamo certi catalizzerà l'attenzione dei media. Pare infatti che la stampa, quella che conta (estera e non), si stia organizzando per sbarcare a Roma nelle prossime ore. (7 luglio - S. Spirito in Sassia).
Anche lo stilista Fausto Puglisi, da poco al timone della maison francese Ungaro, inaugurerà con uno speciale evento il suo primo monomarca. Situata nel cuore di Roma, in una delle vie più importanti dello shopping capitolino, la boutique, progettata dall’Architetto Matteo Crippa, è concepita come un lussuoso scrigno in total black di 80 metri quadrati. (8 Luglio - Via Borgognona, 42)
Assieme al giovane Puglisi anche Ermanno Scervino, che il 9 Luglio inaugurerà - sempre con un evento - l'apertura del nuovo flagship store in via del Babuino, 97.
E come di consueto “Who is on Next?”, progetto per la ricerca di nuovi talenti della moda,
frutto di una collaborazione tra Altaroma e Vogue Italia giunto alla sua nona edizione.
Clicca qui per l’intero calendario di eventi e sfilate.

Per seguire insieme a MODAHOLIC gli eventi più interessanti di quest’edizione di AltaRoma, collegati con noi attraverso facebook e twitter. Stay Tuned!

Pages