Tanti auguri cara Raffa!

Settant’anni portati divinamente... perché le vere signore come lei non hanno paura di dichiarare la propria età anagrafica. Perché fiere di se stesse e grate a quel tempo che inesorabilmente passa. 
Tempo, che in casi come questi, si fa sinonimo d’una maturità e d’un percorso di vita (non solo artistica) di cui andare orgogliosi.
Sarà conscia anche lei, arrivata a questo punto della sua vita, d’essere una diva “senza tempo”?
Icona indiscutibile di stile. Ha dettato moda, ispirato stilisti, artisti e drag queen di mezzo mondo.
Ha pure “scandalizzato” con indescrivibile nochalance sulle note d’un Tuca Tuca alquanto scabroso e con tanto d’ombelico in bella mostra. Per quegli anni un vero azzardo.
Lei al cospetto di questo mondo fatto di lustrini e paiette, abiti di scena esuberanti e trasmissioni televisive divenute cult, ha saputo entrare nelle case degli italiani conquistandoli tutti, anziani e bambini, giovani e meno giovani, di questa e quella generazione. A tal punto che Wikipedia scrive: "La sua immagine inflazionata e l'adorazione di molti italiani nei suoi confronti le sono valsi l'appellativo di “Raffa Nazionale”.
Tanti auguri cara Raffa!
Altri cento di questi giorni.

GALLERY





































Pages