Missoni • Spring Summer Collection 2013



Dal classico nero al più candido dei bianchi. In un susseguirsi di trame dall'effetto tridimensionale in un seducente gioco di trasparenze e sovrapposizioni, è lì che predominano - talvolta affiorano come fossero sfumati - i colori. Linee pure ma dal taglio estremamente ricercato. Macro intarsi di maglieria strutturata e lavorazioni in pizzo di maglia, ne esaltano in maniera eccellente la silhouette. E poi l’organza che fluttua leggiadra in passerella arricchendo i lunghi abiti, donando alle modelle un’aura tutta particolare, poetica.



Una collezione importante, questa, che segna il sessantesimo anniversario dalla nascita della maison e che vuole porsi come un “ritorno alle origini” che la stessa padrona di casa, Angela Missoni, tiene a sottolineare. Ed è qui che il colore bianco assume un significato ancor più profondo. Bianco era infatti  l’abito Missoni che nel 1965 riuscì a conquistarsi la prima copertina di un'importante magazine: Elle Francia.
E alla domanda: Com’è la donna Missoni?
la risposta non tarda ad arrivare: Radiosa, decisamente radiosa.

photos: Angelo Napolillo

Pages