Stella Jean: Una marmellata di stagione a colpi di bon ton anni 60'

Stella Jean, giovane italo-haitiana, con un passato da modella ed una famiglia di artisti e creativi. Si era già distinta lo scorso luglio in gara ad Who’s on next? 2011 (Concorso internazionale di giovani fashion designer indetto da Vogue Italia e AltaRoma) con una collezione dal titolo “Still goodness”. Ora è pronta a fare sul serio ed imporsi come astro nascente della moda Made in Italy.


Un calderone di stili, culture ed epoche sapientemente mixate e ben dosate tra loro danno vita ad una collezione che nei giorni scorsi ha incantato il parterre di Alta Roma Alta Moda. Stella Jean è quel sospiro di sollievo che fa ben sperare in un futuro più roseo per la moda in Italia. Quella moda, è giusto sottolinearlo, fatta dai giovani. I più promettenti e dotati perché al passo con i tempi e con uno sguardo sempre vigile, attento e riconoscente a quel passato che ha fatto storia.
Ed è in questo crocevia di intenti e commistioni inter-culturali che si collocano la collezioni P/E 2012 e A/I 2013 dal titolo “Jam Season” ovvero “Marmellata di stagione”. 
Ed ecco che con nonchalance l’Africa incontra il Galles e nella sua più alta tradizione artigianale e sartoriale non manca neppure l’Italia.
I tipici wax africani dalle stoffe hawaiane, forti di una lunga e certosina ricerca, vengono riproposti con ricami di convenzione gallica. Lane tricot in punto maglia fanno da “altare” a preziose pietre dai colori sgargianti e decisamente importanti. Il tutto all’insegna di un bon ton anni ’60, fil rouge di entrambe le collezioni. 
Ed è proprio con questa "marmellata di stagione" che finalmente, dopo una sfilza di insipidi défilé, ogni languore viene soddisfatto all’insegna di una moda che oltrepassa le tendenze e s’impone con fierezza. A mio avviso davvero originale, stravagantemente unica ed elegante. Chapeau Stella!




Ph by Paolo Manzini for MeDressMe 

Pages