Alessia Luongo Di Giacomo: "Dialogo d’amore tra un buco e una ciambella"

Alessia Luongo di Giacomo è una donna affascinante e vulcanica. Poliedrica "femmina partenopea" dall’inconfondibile allure.
Di quelle che sanno stupirti e conquistarti battuta dopo battuta. Mai scontata e per questo preziosa... Come la sua prima opera letteraria: “Dialogo d’amore tra un buco e una ciambella”, che mi ha letteralmente catturato e tenuto compagnia nei pomeriggi piovosi di una Roma di fine Novembre. 
In quei pomeriggi in cui la solitudine pervade i tuoi momenti più intimi. Quando hai bisogno di una risata e al tempo stesso di una lacrima. Il suo libro è così: Un misto di gioia e sentimento, romantica tensione e nostalgica emozione. Sul filo di un delicato rasoio, tra le ruvide pagine di questo romanzo, la storia breve ma intesa di un amore che lascia il segno. 


1) Dovendoti presentare ai lettori di Modaholic chi è Alessia Luongo di Giacomo?
- Chi sono. Volendo, cosa sono. 
Ci sono: Sono una strenna natalizia. Un cannocchiale. Un riccio. Un maglioncino di cachemire indossato sulla nuda pelle. Un vasetto bianco scheggiato contenente rose africane. Una cartina geografica. 
E c’è dell’ altro. Sei certo di volere che io continui? (…)

2)Quando e perché hai deciso di scrivere e "partorire" questo romanzo?
- L’idea mi è scoppiata “dentro al cuore all’improvviso” come cantava Mina;
ho raccontato questa storia perché la trovavo bella, e volevo condividere la bellezza da me percepita, ritenendo fosse un omaggio mostrala ad altri occhi, oltre che ai miei.
- Una nuotata nelle emozioni-
Così pare sia stata la lettura, per alcune ragazze,
incontrate a Milano durante la promozione del libro. 
3) Uno scambio di battute e "messaggi" tra i protagonisti che s'intrecciano fino a tesserne la trama.
Un metodo piuttosto originale e moderno di scrivere...
Da dove nasce l'esigenza di raccontare in questa maniera?

-Dal desiderio di amalgamare qualcosa di primitivo e antico come l’amore con qualcosa di attuale. Non esalto o demonizzo gli strumenti tecnologici, sono strumenti appunto, e come tali li utilizzo, come mezzi;
è incredibile però, come la tecnologia incida sulla comunicazione.

4) L'ispirazione è la forza motrice che da lo slancio ad un'artista per
iniziare la scrittura di un'opera.
Cosa più di ogni altra cosa ha ispirato questo romanzo e quanto di
autobiografico c’è? 
- E’stato Amore a chiedermi di scrivere questo breve romanzo…
Io ho solo risposto con prontezza di spirito.
Se ci sia o non ci sia qualcosa di autobiografico, il cielo può dirlo.
5) In un periodo storico in cui l'editoria è in forte crisi, vedere pubblicato un proprio romanzo deve essere un'esperienza ancor più gratificante. Quali consigli daresti a tutti gli scrittori in erba pronti e
desiderosi di pubblicare un proprio libro?
-Vi consiglio di ricordarmi che non è elegante consigliare. Così non cadrò nella tentazione di farlo.

6) Che rapporto hai con il mondo della moda e quali sono i tuoi brand preferiti? 
-La moda è divertente, ma lo stile mi affascina di più.
Chanel, Armani, Prada. 
Dulcis in fundo, Missoni: classe e allegria senza tempo. 
E non dimentichiamo i pezzi unici vintage che si possono trovare nei mercatini di tutto il mondo.

7) Progetti futuri?
-Il prossimo progetto parte a gennaio: inizierò un laboratorio di scrittura creativa in rai.
Un’ occasione d’oro. Non vedo l’ora.
Quanto agli altri progetti…
perdoni il mio scaramantico silenzio.

8) Sei innamorata? -Si, di un uomo pieno zeppo di qualità rare.
Mi ha ricordato che esiste anche la serenità in amore, non solo la tribolazione;
sa come prendermi, con lui non mi viene voglia di scappare:
prima del corpo, in passato era la testa, ad andare via,
ora si trova a suo agio, a quanto pare.

A volte mi domando se non sia un alieno.
Poi mi rispondo che se così dovesse essere,
la provenienza sarà senz’altro,
dal mio stesso pianeta…

Auguri di cuore Signor Modaholic, a lei e ai suoi affezionati followers!
Grazie dell’ospitalità sul suo blog.
Buon Nat-Ale.

● Dialogo d’amore tra un buco e una ciambella 
"Il Buco e la Ciambella s'incontrano, si piacciono, iniziano un dialogo. Il loro amore è fatto di parole. Una storia romantica, ironica, originale, raccontata da Alessia Luongo Di Giacomo con uno stile fresco e moderno.”
- Copertina e illustrazioni di Serge Uberti - Bianchi e neri su carta da spolvero.
Prezzo: €12.90
978-88-567-4299-2 Numero pagine: 100
Ordina Telefonicamente: 0761-1763012








Exclusive Photos: Per gentile concessione di Giordano Marco Riboli Photography
Tutti gli abiti indossati da Alessia Luongo Di Giacomo sono di Missoni





Pages